Issey Miyake

Miyake, sin dagli esordi, si è imposto tra i grandi rivoluzionari del nostro tempo, partendo dal fashion. È il 1960 quando, ancora studente alla Tama Art University, spedisce una lettera alla World Design Conference per chiedere perché il design di abiti non sia stato né inserito né tantomeno preso in considerazione.

"Un unico pezzo di stoffa" è il concetto alla base di tutte le opere di Issey Miyake. Dopo aver studiato alta moda a Parigi e Ready-to-Wear in America, nel 1971 Mikaye crea il proprio brand e inizia a sperimentare con tessuti tecnologici e nuovi volumi. La sua interpretazione dell'abbigliamento come elemento di design e la costante sperimentazione rendono il suo stile una vera forma d'arte.

D’altronde, il suo approccio alla moda non è tanto indirizzato alla semplice vendita, quanto alla ricerca: geometrie e sovrapposizioni di tessuti, semplicità da un lato ed estremizzazione della forma dall’altro. I suoi capi sono iconici e senza tempo, come lo dimostrano quelli fotografati da Herb Ritts o Irving Penn, che attraverso le sue forme e il loro occhio esplorano dettagli del corpo.

Miyake fa parte della triade giapponese che cavalcò e sconvolse letteralmente le lineari passerelle parigine con proposte all’avanguardia e molto moderne. Era il 1973 e ad accompagnarlo c’erano i designer Rei Kawakubo, inventore del marchio Commes des Garcons, e Yohji Yamamoto.

Issey Miyake ha una cura per i tessuti che deriva dalla sua tradizione orientale, ma sfrutta l’immagine della donna occidentale che sempre più si presta a tagli e modelli arditi, dalle linee geometriche inusuali. Egli è stato inventore di una nuova tecnica di plissettatura della stoffa: il suo metodo non prevede di realizzare le pieghe prima sul tessuto “madre”, ma si agisce sulla memoria del tessuto, questo significa che viene tagliato e cucito e poi vengono fatte delle pieghe. In questo modo si dà vita ad una stoffa che non si sgualcisce mai e le cui pieghe possono andare anche in diverse direzioni.

Fragranze
Sono passati 20 anni da quando Issey Miyake, designer di moda giapponese, lanciò la sua prima fragranza, L’Eau d’Issey, una creazione pura, raffinata, atemporale, dall’evidente trasparenza. Issey Miyake amava l’acqua e voleva un profumo. Riunire questi due mondi non era un compito facile ma il risultato ottenuto è stato sorprendente: una fragranza che narra l’alchimia magica e paradossale dell’acqua e del profumo. Il flacone di design, ispirato alla vista della luna che brilla dietro la Tour Eiffel, unisce scultura e architettura nella sua silhouette conica e slanciata, proiettata verso il futuro.

Prodotti/servizi: Abbigliamento, accessori e profumi per uomo e donna.

Sito web: www.isseymiyake.com

Negozi e rivenditori Issey Miyake.

Angelo Minetti

Vedi la scheda di  Angelo Minetti

Via Trevigi, 6 - Casale Monferrato (Alessandria) - Piemonte

Bernardelli Donna

Vedi la scheda di  Bernardelli Donna

Via Roma, 20 - Mantova - Lombardia

Degli Effetti Donna

Vedi la scheda di  Degli Effetti Donna

Piazza Capranica, 93 - Roma - Lazio

Degli Effetti Uomo

Vedi la scheda di  Degli Effetti Uomo

Piazza Capranica, 79 - Roma - Lazio

Ex Voto

Vedi la scheda di  Ex Voto

Via Giacomo Piscicelli 1/H - Napoli - Campania

Profumeria Cavani

Vedi la scheda di  Profumeria Cavani

Piazza Libertà, 48 - Maranello (Modena) - Emilia Romagna




Centocittà

Centocittà offre informazioni sullo shopping, sui migliori negozi, sul tempo libero e gli eventi, ma anche sulle tradizioni, sul lavoro e su tutto ciò che può essere utile per vivere le città italiane.