Altrocinemapossibile

Questo evento si è tenuto nel passato

Altrocinemapossibile è la rassegna cinematografica promossa dall'associazione di promozione sociale Zer0971.

 A partire dal 26 gennaio, per quattro martedì consecutivi, nella consueta cornice del ridotto del Teatro Stabile di Potenza saranno proiettate opere che seppur premiate nei più importanti festival di cinema sono rimaste pressapoco sconosciute al pubblico sia per una cattiva distribuzione che, spesso, per i temi scottanti che trattano. Esilio, integrazione e multiculturalità saranno i temi principali di questa edizione, sempre con l'obiettivo di poter anche attraverso “queste altre visioni” dare un messaggio di tolleranza e pace negli spettatori.

  • 26 gennaio 2010
    La Banda 
    Un film di Eran Kolirin. Con: Sasson Gabai, Ronit Elkabetz, Saleh Bakri, Khalifa Natour, Shlomi Avraham. Genere: commedia, Durata 90', Produzione:Israele, Francia 2007
     
  • 2 febbraio 2010
    L'anno in cui i miei genitori andarono in vacanza
    Un film di Cao Hamburger. Con: Michel Joelsas, Germano Haiut, Paulo Autran, Daniela Piepszyk, Simone Spoladore. Genere: drammatico, Durata 104', Produzione: Brasile 2006
     
  • 9 febbraio 2010
    Tulpan – la ragazza che non c'era
    Un film di Sergei Dvortsevoy. Con: Ondas Besikbasov, Samal Esljamova, Askhat Kuchencherekov, Tolepbergen Baisakalov. Genere: drammatico, Durata 100', Produzione: Germania, Kazakistan 2008
     
  • 16 febbraio 2010
    Azur e Asmar
    Un film di Michel Ocelot. Con Cyril Mourali, Karim M'Riba, Hiam Abbass, Patrick Timsit, Rayan Mahjoub. Genere: animazione, Durata 99', Produzione: Francia, Belgio,Spagna, Italia, 2006

Tutte le proiezioni si terranno nel ridotto del Teatro F.Stabile di Potenza alle ore 21.00, ingresso gratuito su prenotazione.

Le prenotazioni si effettuano inviando una mail a : info@zer0971.org o tramite sms al numero: 349 5186960.
 

Come arrivare:
In pieno centro, con le scale mobili.



Centocittà

Centocittà offre informazioni sullo shopping, sui migliori negozi, sul tempo libero e gli eventi, ma anche sulle tradizioni, sul lavoro e su tutto ciò che può essere utile per vivere le città italiane.